free movers

 

Vengono definiti "free movers" gli studenti che non partecipano ad un programma di scambio organizzato da UNIPI, come ad esempio l'Erasmus e non partecipano a Bandi UNIPI per la sponsorizzazione di mobilità all'estero, ma scelgono invece di loro iniziativa l'ente estero presso il quale effettuare la mobilità, organizzando autonomamente il pediodo di studio all'estero.

Per avere la possibilità di frequentare dei corsi presso una università estera ed ottenere poi il riconoscimento delle attività svolte presso UNIPI, occorre che vi sia una preventiva autorizzazione allo svolgimento delle attività da parte del Consiglio del Corso di Studio di appartenenza e, contestualmente, l'ammissione da parte della sede ospitante.

I passaggi da svolgere saranno dunque i seguenti:

  1. Contattare la sede estera di interesse per verificare le modalità di ammissione per studenti free movers e procedere secondo istruzioni. I costi di iscrizione per partecipare alla mobilità sono in questo caso completamente a carico dello studente che, durante la mobilità, dovrà anche essere in regola con il pagamento delle tasse presso UNIPI.
  2. Ottenere la lettera di accettazione da parte della sede estera presso la quale si dovrà effettuare la mobilità
  3. Procedere con la compilazione del Modulo Modifica Piano di Studio nel quale si dettaglieranno tempi e contenuti della mobilità e sul quale dovrà essere apposta la firma dei docenti UNIPI referenti dei corsi che verranno sostituiti.
  4. Presentare il Modulo di Modifica del Piano di Studio alla Unità Didattica del proprio Dipartimento, allegando la lettera di accettazione da parte della sede estera. L'Unità Didattica inoltrerà la richiesta al Presidente del Consiglio di Corso di Studio di competenza perché si possa deliberare in merito alla approvazione della mobilità e dei suoi contenuti.
  5. Dopo l'emissione della Delibera di approvazione, compilare il Learning Agreement (Before the mobility) che dovrà essere firmato dallo studente e dalla sede estera e poi consegnato all'Ufficio Internazionale di Ingegneria per la firma del CAI.
  6. Procedere con la mobilità, comunicando eventuali cambiamenti in durata o contenuti attraverso la sezione During the mobility del Learning Agreement (previa approvazione da parte del Consiglio di CdS attraverso la procedura sopra descritta).
  7. Al rientro, consegnare la sezione After the mobility del Learning Agreement (o in alternativa un Transcript of Records), debitamente compilato e firmato dalla sede estera all'Ufficio Internazionale di Ingegneria perché le attività svolte vengano registrate nella propria carriera.

Gli studenti che si vogliano recare all'estero, come free movers, per la preparazione della tesi o per lo svolgimento di un tirocinio (sia questo previsto tra le attività comprese nel proprio curriculum di studio oppure volontario), dovranno rivolgersi alla Unità Didattica del proprio Dipartimento per effettuare le pratiche burocratiche previste da ciascun Dipartimento per svolgere tesi o tirocinio (al di fuori di UNIPI), portando con sè, rispettivamente, la Lettera Relatore Tesi UNIPI o la Lettera Supervisore Tirocinio UNIPI, debitamente compilate e firmate.

Quando la mobilità per tesi o tirocinio sarà stata formalmente approvata da parte del Consiglio di Corso di Studio, lo studente procederà con la compilazione del Learning Agreement (per tesi/tirocinio). Seguono i punti 5, 6, 7 sopra menzionati. 

Al rientro dalla mobilità, su presentazione della sezione After the mobility del Learning Agreement o di altro documento rilasciato dalla sede estera che indichi in maniera inequivocabile i risultati della mobilità, l'Ufficio Internazionale di Ingegneria provvederà all'inserimento di una nota nella carriera dello studente con il risultato che, nel momento in cui lo studente otterrà il titolo, la Segreteria Studenti registrerà nelle sua carriera il dato relativo all'acquisizione all'estero dei relativi crediti e il dato sarà visibile sul Diploma Supplement.